news

Irlanda - La rinascita della Fenice


Una prestigiosa icona del Phoenix Park è stata aggiunta a un vasto elenco di rinomati siti e monumenti nazionali che sono stati magnificamente illuminati con cambiacolori a LED nella capitale irlandese da Enlighten, una compagnia del gruppo Fantasy Lights.

Collocata all’interno del Phoenix Park, la Colonna della Fenice è stata “accesa” il 18 settembre da Sabina Higgins, moglie del presidente Michael D. Higgins, promotore di questa brillante iniziativa. Originariamente eretta nel 1747 dal quarto conte di Chesterfield, la colonna corinzia in pietra di Portland si erge su un alto piedistallo. La sua base presenta un'iscrizione a ringraziamento del Conte di Chesterfield mentre la cima è coronata da una fantasiosa interpretazione rococò della mitica fenice. Durante la prima parte del ventesimo secolo, la colonna fu spostata dal centro del viale verso una zona laterale per facilitare le corse automobilistiche. L'Office of Public Works (OPW) l’ha poi riportata nella sua posizione di rilievo proprio nel centro di Phoenix Park negli anni '90.
 
Circondato da un muro lungo 11 km, il Phoenix Park, con oltre 1700 ettari, è il più grande parco urbano recintato d'Europa. Il suo nome deriva probabilmente dal Gaelico Fionn Uisce, che significa "acqua limpida", che si riferisce a una sorgente che sgorga vicino alla Colonna della Fenice. Fondato nel 1662 come parco reale riservato alla caccia ai cervi, il Phoenix Park è stato in seguito ristrutturato e aperto al pubblico dal conte di Chesterfield, diventando un'importante area per la biodiversità a Dublino, sede di oltre 350 specie di piante, tra cui tre tipi rari e in via di estinzione.
 
L'illuminazione della Colonna della Fenice fa parte del progetto dell’OPW di illuminazione del patrimonio storico e culturale nazionale a Dublino, come il Kilmainham Jaol, la Dimora del Presidente d'Irlanda, le fontane e i cancelli d'ingresso di Áras e Uachtaráin, siti illuminati dal distributore esclusivo GRIVEN per l'Irlanda, Enlighten, un’impresa del gruppo Fantasy Lights.
 
Lo schema di illuminazione approvato dall'OPW richiedeva un'illuminazione completa della colonna, dal piedistallo alla fenice collocata sulla sua parte superiore, in colori brillanti e vivaci, con la possibilità di passare a tonalità diverse a seconda delle occasioni. Inoltre, a causa della posizione del monumento proprio al centro di una rotonda molto trafficata, i corpi illuminanti dovevano essere posizionati in modo da non abbagliare gli automobilisti. Il partner esclusivo di GRIVEN per l'Irlanda, Enlighten, sulla base in un progetto illuminotecnico concepito da Gabriel Byrne, ha scelto potenti, ma allo stesso tempo compatti, corpi illuminanti da incasso a LED per l'illuminazione della Colonna della Fenice: DUNE MK2 in versione RGBW con ottica ellittica. Controllati via DMX, i fari sono stati installati all’interno di strutture di metallo semicircolari, appositamente progettate e posizionate attorno alla colonna, per proteggere i fari da eventuali collisioni e per evitare abbagliamenti agli autisti.
 
Progettato per applicazioni da incasso in esterni, DUNE MK2 RGBW è un cambiacolori RGBW studiato per soddisfare le più esigenti richieste di architetti e lighting designer. L’ampia scelta di ottiche disponibili, dal fascio molto stretto alla diffusione luminosa più ampia, e la combinazione di LED RGBW, che fornisce una luce bianca di qualità sorprendente oltre ad una vastissima gamma di tonalità intermedie, garantiscono la massima flessibilità progettuale offrendo differenti soluzioni illuminotecniche. Inoltre, la portata di 2000 Kg rende questo cambia colori con protezione IP67 adatto per applicazioni anche in aree carrabili. 
 
Gabriel Byrne, Managing Director di Enlighten e Presidente della Lighting Association Ireland, afferma soddisfatto: "Dato che il monumento della Fenice è posizionato al centro di una rotonda su una strada molto trafficata, il team di progettazione doveva assicurarsi che i fari non causassero abbagliamenti alle auto in arrivo. Per risolvere questo problema, abbiamo progettato una struttura protettiva dotata di una speciale molla di fissaggio flessibile che mantenesse i fari in posizione con l’angolatura richiesta, poi dipinta in una tonalità che si mimetizza perfettamente con il colore del selciato. L'obiettivo finale di questa struttura era quello di proteggere i fari da un possibile impatto dei veicoli, oltre che quello di garantire la sicurezza degli automobilisti. "
 
La valorizzazione di elementi architettonici di rilievo in ambito urbano attraverso un sistema di illuminazione dinamica incoraggia sicuramente visitatori e passanti a guardare questi siti con occhio più attento, apprezzandone maggiormente il valore artistico e culturale.
 
Prodotti installati:
4 x AL2328 DUNE MK2 RGBW OTTICA ELLIPTICA
1 X AL4118 POWER CDI COMMANDER
 
Crediti:
Contraente: Designer Group
Cliente: OPW
Lighting Design: Gabriel Byrne, Enlighten, Gruppo Fantasy Lights
Fornitore di illuminazione: Enlighten, Gruppo Fantasy Lights
Fotografia: Lafayette Photography
 

archivio